“Il Padrino”, “il Commissario Montalbano” ed altri tour Cinematografici

La Sicilia possiede  un patrimonio culturale di inestimabile valore e una terra di tradizioni millenaria.

Leonardo Sciascia, grande scrittore e giornalista Siciliano disse: “La Sicilia è Cinema”  riferendosi alle scenografie naturali che tutta l’Isola offre ed un grande regista Ligure di nascita ma Siciliano di adozione e che ha tanto amato la Sicilia, Pietro Germi disse: ” Mi sono affezionato a quest’isola perché la Sicilia è l’Italia due volte“ e parlando dei Siciliani: “i siciliani sono italiani, ma sono italiani più italiani degli altri. I loro caratteri sono accentuati, esagerano, il siciliano è un italiano espresso in tutte le sue potenzialità”.

Prendendo spunto da Sciascia la Sicilia è un set cinematografico naturale ed a conoscerlo ed apprezzarlo oltre a Pietro Germi sono stati Francis  Ford Coppola, Luchino Visconti, Giuseppe Tornatore, Roberto Rossellini, i fratelli Taviani etc…

Moltissimi paesaggi, borghi, piazze e luoghi rievocano le scene dei film che hanno fatto la storia del cinema in Italia e nel Mondo.

Cosicchè uscendo dai soliti Tour si scoprono cittadine come Acitrezza e Capomulini, non lontane da Catania, che ha fatto da sfondo al film di Luchino Viscontila Terra Trema” nel 1948 ispirato da i Malavoglia di Giovanni Verga.

 

Oppure la visita alla villa di Boscogrande nei pressi di Palermo dove venne girata la famossisima scena de “il Gattopardo“, vincitore della palma d’oro di Cannes, nella scena del ballo di Claudia Cardinale con Burt Lancaster.

 

Indimenticabile, sempre nei pressi di Palermo,  il palazzo Adriano, il castello di Ventimiglia e Castelbuono con la cornice dello splendido mare di Cefalù rimangono impresse nella memorie scene del film “nuovo cinema paradiso” di Giuseppe Tornatore, vincitore del premio Oscar miglior film straniero nel 1990 e tanti altri premi.

 

Da una parte all’altra della Sicilia bisogna ricordare l’altro film di TornatoreMalena” con Monica Bellucci girato principalmente nell’isola di Ortigia a Siracusa nella splendida piazza barocca del Duomo, altre scene sono state girate a Noto, capitale mondiale del Barocco Siciliano e le bianche scogliere della Scala dei Turchi vicino a Porto Empedocle (Agrigento)..

 

Menzione speciale merita il capolavoro di Francis Ford Coppola: “il padrino” film conosciuto a livello mondiale le cui scene sono state girate a Savoca e Forza d’Agrò, due passi da Taormina, paesini medievali ai piedi dell’Etna dove ancora si trova il Bar “Vitelli” famoso per la scena dove Michael Corleone, interpretato da Al Pacino chiede la mano di Apollonia e dove niente e cambiato.

 

Altri film da ricordare sono:

  • Baaria”: girato a Bagheria, pellicola di Giuseppe Tornatore e candidato al premio Oscar

 

 

 

  •  Divorzio all’Italiana” girato per lo più nella pittoresca Ispica, nel cuore del barocco ibleo, film diretto da Pietro Germi dove Marcello Mastroianni interpreta l’indimenticabile Barone Ferdinando Cefalù

 

  • Sedotta e Abbandonata”  anno 1964 qui è ancora Pietro Germi alla regia, è stato girato nella splendida cornice di Sciacca, il film ha consacrato Stefania Sandrelli appena ventenne star nazionale e sex- symbol di quegli anni

 

Rimanendo sul tema dei film girati in Sicilia, di recente a portato alla conoscenza dei media a livello europeo, Scicli definito da molti come un presepe vivente, la serie televisiva “il commissario Montalbano”.


WhatsApp chat